Profibus Logo
ITALY
 
 

Scoprite tutte le notizie relative al consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia - P.I.!

In primo piano

Archivio notizie

              

In primo piano

Consorzio PNI cambia e diventa PROFIBUS e PROFINET Italia - P.I.

Si è appena concluso l’evento celebrativo che ha festeggiato i primi 20 anni di successi di Consorzio PNI, coinvolgendo tutti coloro che, dalla fondazione ad oggi, hanno contribuito al raggiungimento di questo importante traguardo.

L’evento, tenutosi nella splendida cornice di Castello degli Angeli, in provincia di Bergamo, si è aperto con l’assemblea straordinaria dei soci che hanno rinnovato l’attività associativa per i prossimi 20 anni e hanno deciso contestualmente di cambiare il nome dell’associazione in “PROFIBUS e PROFINET Italia – P.I.”.

Un cambiamento importante, annunciato, doveroso: dalla tecnologia PROFIBUS infatti, che diede nome al Consorzio PROFIBUS Network Italia nel lontano 1994, in vent’anni di intensa attività mondiale, sono stati introdotti i profili PROFIBUS PA e il protocollo PROFINET con i suoi profili PROFIenergy, PROFIdrive e PROFIsafe, arrivando ad una diffusione che conta oltre 47 Milioni di nodi installati per PROFIBUS e più di 7,6 Milioni di nodi installati per PROFINET, in continuo aumento.

Si apre quindi una nuova era per l’associazione, che intende perseguire il suo obiettivo di promozione e diffusione delle tecnologie PROFIBUS e PROFINET, lavorando in un’ottica di crescita e miglioramento continuo. Tutto questo senza però dimenticare lo spirito di gruppo che da sempre lo contraddistingue e che ha fatto sì che l’associazione crescesse in tutti questi anni: fondato inizialmente da una decina di aziende, il consorzio conta oggi circa 50 soci.

Momento culmine della serata è stato il brindisi celebrativo che ha raccolto tutti gli ospiti intorno al discorso di Karsten Schneider, presidente mondiale dell’Associazione, e Antonio Augelli, Presidente del Consorzio italiano. I due Presidenti hanno espresso la propria soddisfazione per i risultati raggiunti sin’ora ribadendo l’impegno al continuo sviluppo e diffusione dei protocolli.

“L’impegno del consorzio nei confronti degli utilizzatori di PROFIBUS e PROFINET è quello di continuare a mettere a loro disposizione l’esperienza e la competenza di esperti, in grado di offrire ad ingegneri ed installatori tecnologie innovative per l’ottimizzazione delle linee di lavorazione delle loro aziende” ha affermato il Presidente Antonio Augelli. “La ragione del cambiamento di ragione sociale nasce proprio dalla necessità di un riferimento esplicito ad entrambe le tecnologie che il consorzio continuerà a promuovere e diffondere per i prossimi 20 anni” ha poi concluso Augelli. 

               

Il PROFIBUS e PROFINET Day arriva a Pomezia

I maggiori esperti di comunicazione industriale presentano come raggiungere l’Eccellenza Operativa degli Impianti nell’industria di Processo

Continua il roadshow di consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia – P.I., la giornata congressuale dedicata agli ultimi sviluppi tecnologici e alle applicazioni più innovative legate alle due tecnologie. Il convegno, che per la prima volta si terrà in provincia di Roma, avrà luogo il 15 ottobre presso l’Hotel ENEA di Pomezia e affronterà i temi di Eccellenza Operativa degli Impianti e Sicurezza nell’industria di Processo.

Si tratta di un appuntamento unico, che vedrà riuniti i rappresentanti delle principali realtà aziendali del settore ed importanti esperti del mondo accademico. A Pomezia, quindi, centro nevralgico e storico punto di riferimento per i settori farmaceutico, oil & gas e della trasformazione dei prodotti agroalimentari, ingegneri, installatori e system integrator potranno incontrare personalità di rilievo e, attraverso concreti casi applicativi, conoscere le potenzialità e i vantaggi legati alle tecnologie PROFIBUS e PROFINET.

La parte congressuale si aprirà con un intervento del Presidente dell’Associazione Italiana, Antonio Augelli e del Presidente dell’Associazione Internazionale Karsten Schneider, che illustreranno lo stato attuale dell’organizzazione e offriranno una visione sul futuro delle tecnologie PROFIBUS e PROFINET. A seguire, tra i diversi ospiti, Francesco Masi Colonna, Process Automation Consultant, presenterà l’evoluzione della tecnologia PROFIBUS, dalle prime applicazioni ai giorni nostri; Lucio Blasi, coordinatore della manutenzione impianto WTE Trieste, condividerà la sua esperienza in merito alla gestione del termovalorizzatore di Trieste in PROFIBUS; Giuseppe Panella, infine, titolare dell’azienda P.M.S., presenterà un caso significativo di applicazione di PROFIBUS per l’automazione dello stabilimento chimico di DCS Nalco Italiana Manufacturing (stabilimento di Cisterna Latina).

Al termine dell’evento il consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia – P.I. sarà felice di condividere i suoi 20 anni di successi offrendo un omaggio ai suoi ospiti.

     

Consorzio Profibus Network Italia: 20 anni in campo

Consorzio PNI celebra quest’anno i suoi primi 20 anni di attività: un traguardo importante per l’associazione, che dall’inizio ha manifestato un impegno costante nella promozione e diffusione delle tecnologie PROFIBUS e PROFINET come standard di riferimento per la comunicazione industriale.

Consorzio Profibus Network Italia unisce esperienza, forza e competenza dei propri collaboratori per continuare ad offrire a ingegneri e installatori tecnologie innovative in grado di ottimizzare le linee di lavorazione delle loro aziende.
 
Non tutti sanno che, dopo oltre vent’anni dalla sua immissione sul mercato, PROFIBUS è il bus di campo di maggior successo al mondo, con oltre 43 Milioni di nodi installati (ndr. dato consolidato a fine 2012). Anche la tecnologia PROFINET, nata in tempi più recenti, si è diffusa in modo estremamente rapido; si contano più di 5,8 Milioni di nodi installati (ndr: a fine 2012). Le due tecnologie sono in continua evoluzione, per garantire risposte e performance sempre ottimali nei diversi settori e ambiti di utilizzo.

Proprio per perseguire il suo obiettivo di conoscenza e diffusione delle due tecnologie, Consorzio PNI fornisce un adeguato supporto informativo attraverso i propri centri di competenza e mette a disposizione appositi laboratori attrezzati per prove di interoperabilità (sessione training). Accanto alle attività di sviluppo e supporto tecnico sono inoltre previste numerose iniziative promozionali sul territorio organizzate in collaborazione con i soci (calendario disponibile nell’area events).

20 anni fanno la differenza.

      

Consorzio PNI porta in campo a SPS IPC Drives tutte le novità sui più recenti protocolli di comunicazione

Consorzio PNI (Profibus Network Italia) rinnova anche quest’anno la sua presenza a SPS IPC Drives Italia – (20-22 Maggio, Parma), con una soluzione che unirà un’attività di formazione e divulgazione tecnico-scientifica ad un’attività promozionale e di presentazione dell’offerta commerciale degli associati.

Consorzio PNI esibirà, infatti, presso la propria area espositiva (PAD.2 – STAND C044) un mega video-wall che proietterà per tutta la durata della fiera video tutorial e filmati proposti dagli associati,  contenenti informazioni salienti sulle applicazioni e sulle novità PROFIBUS e PROFINET.

Inoltre, tutti i giorni alle h.11 e alle h.14.45 si alterneranno gli interventi di esperti di comunicazione industriale che da anni affiancano il Consorzio nella sua promozione (agenda disponibile sul sito www.profi-bus.it). Paolo Ferrari ed Emiliano Sisinni, professori presso la Facoltà di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Brescia, tratteranno i temi della security nei sistemi PROFINET e presenteranno PROFIdrive, uno dei profili più recentemente sviluppati,e la sua facile integrazione con altri protocolli, come PROFIenergy e PROFIsafe; Micaela Caserza Magro, professoressa presso la facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova tratterà di come la sicurezza possa essere resa semplice con PROFIsafe; Paolo Scarfì, Field Application Engineer presso il Centro di Competenza di Genova, illustrerà come “prevenire sia meglio che curare”, cioè come una corretta installazione e un cablaggio “a regola d’arte” siano di fondamentale importanza per evitare guasti e malfunzionamenti. 
La prof.ssa Caserza Magro parteciperà, inoltre, alla tavola rotonda intitolata “Manutenzione delle Macchine”, che avrà luogo alle h.14 del giorno 21 maggio (Pad.3 – Sala Cioccolato), con un suo intervento volto a presentare PROFINET come lo “Smart Fieldbus per la Smart Factory”.

Immancabile la presenza dei soci del Consorzio durante i tre giorni della manifestazione: Camozzi, Cavitec, C.S.M.T., GE Intelligent Platforms, G.F.C.C., Laumas, Lika, Phoenix Contact e Siemens presenteranno la loro proposta tecnologica e le novità di prodotto. Coloro che visiteranno l’area potranno quindi trovare tutte le informazioni di loro interesse, approfondire i temi legati alle tecnologie e alle proposte commerciali e formative del Consorzio. 

Per maggiori informazioni sui nuovi protocolli e le ultime innovazioni PROFIBUS e PROFINET è possibile incontrare gli esperti di Consorzio PNI allo stand di oppure visitare il sito www.profi-bus.it.

               

Tappa a Piacenza per il PROFIBUS & PROFINET Day

Dopo il successo della scorsa edizione, torna anche quest’anno l’appuntamento con il PROFIBUS & PROFINET Day, la giornata convegnistica organizzata da Consorzio PROFIBUS Network Italia in programma il prossimo 16 aprile a “La Tavola Rotonda”, presso il suggestivo Castello di Chiavenna Landi a Cortemaggiore (PC).

Per condividere i suoi 20 anni di successi, Consorzio PNI invita tecnici, ingegneri, system integrator ed esperti del settore a compiere un viaggio nel tempo tra storia e innovazione. I maggiori esperti nazionali affronteranno i temi legati a Eccellenza Operativa degli Impianti, Efficienza Energetica e Sicurezza e ospiti illustri presenteranno applicazioni di successo che coinvolgono le tecnologie PROFIBUS e PROFINET. La giornata sarà quindi volta ad approfondire i temi legati alla comunicazione industriale e a far conoscere le innovazioni relative alle tecnologie promosse da Consorzio PNI. Un'occasione d'incontro e di relazione per gli addetti ai lavori e per chiunque abbia interesse per il mondo dell’automazione industriale.

La parte congressuale si aprirà con un intervento del Presidente di Consorzio PNI, Antonio Augelli, che illustrerà lo stato attuale dell’organizzazione italiana ed internazionale e offrirà una visione sul futuro delle tecnologie PROFIBUS e PROFINET. A seguire, tra i numerosi ospiti, Giuseppe Marra, responsabile tecnico automazione RE.MAC.UT., presenterà un caso significativo di applicazione di PROFINET in ambiente marino; Marco Poli, responsabile ingegneria e manutenzione elettrostrumentale dell’azienda Arkema, condividerà la sua esperienza in merito alla gestione di  un impianto chimico in PROFIBUS (DP & PA); i system integrator Andrea Faciocchi di STEP Progetti Automazioni Industriali e Martino Traverso di EmmeTiTech, invece, affronteranno i temi legati alle due tecnologie partendo dal punto di vista di chi installa.

A fare da cornice al congresso una location suggestiva, immersa nei colori e nei sapori della campagna piacentina. Un salto nel passato nelle terre che ospitarono Federico Barbarossa e diedero i natali a Giuseppe Verdi.  
Al termine del convegno, Consorzio PNI sarà lieto di condividere con i propri ospiti un gustoso omaggio.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione, ed aperta a tutti gli interessati fino ad esaurimento posti. Per consultare il programma dettagliato ed iscriversi all’evento visitare il sito www.profi-bus.it.

         

Archivio Notizie

Premiata la formazione di Consorzio PNI a SPS IPC Drives

Scelta vincente quella di Consorzio PNI (PROFIBUS Network Italia) che nell’edizione appena conclusa di SPS IPC Drives Italia ha deciso di puntare sulla formazione, presentando una serie di incontri mirati e qualificati dedicati alle tecnologie PROFIBUS e PROFINET.

In particolare, l’intervento della Prof.ssa Micaela Caserza Magro – formatore certificato PI e docente presso la facoltà di Ingegneria dell’università di Genova – alla tavola rotonda intitolata Internet of Things e Tecnologie Wireless / Cloud Computing e Automazione è valso la vincita della menzione speciale del SPS Award – Scientific Paper Symposium Award, per la sezione “Cloud Computing e Automazione”.

La memoria dal titolo “PROFINET verso la Cloud Automation”, dopo una breve panoramica sulla tecnologia Cloud Computing applicata al mondo dell’automazione e le esigenze richieste dalla stessa, ha evidenziato come PROFINET sia una delle enabling technologies per supportare e sfruttare queste nuove tecnologie ICT, anche per installazioni già esistenti.

Gli altri appuntamenti formativi e informativi si sono tenuti per 2 volte al giorno presso lo stand di Consorzio PNI, dove esperti, tecnici del settore e studenti hanno condiviso informazioni ed esperienze legate alle tecnologie di comunicazione industriale.

       

Arriva l’evento con i grandi della Comunicazione Industriale

Il viaggio continua… Padova, 9 ottobre 2013

Dopo la pausa estiva continua il Roadshow del PROFIBUS & PROFINET Day, il tradizionale appuntamento con le tecnologie leader nel mondo della comunicazione industriale, che si terrà il prossimo 9 ottobre nel suggestivo Castello di San Pelagio e Museo dell’Aria di Padova.

Una giornata dedicata a tecnici, ingegneri, system integrator ed esperti del settore, volta a far conoscere, attraverso le testimonianze di personalità di prestigio del mondo accademico e delle realtà aziendali internazionali, gli ultimi aggiornamenti che riguardano la comunicazione industriale: i nuovi protocolli, gli sviluppi tecnologici e le soluzioni complementari utilizzabili, sia nel settore manifatturiero, che del processo. Un'occasione d'incontro e di relazione per gli addetti ai lavori e per chiunque abbia interesse per il mondo dell’automazione industriale.

Tra i numerosi ospiti, Karsten Schneider, Presidente di PROFIBUS & PROFINET International, illustrerà lo stato attuale dell'organizzazione e offrirà una visione del futuro delle tecnologie PROFIBUS e PROFINET, con uno sguardo ai nuovi sviluppi tecnologici legati ai temi di risparmio energetico e sicurezza. Tratterà inoltre della tecnologia FDI (cross protocol device integration) e dei vantaggi che possono derivare dall'armonizzazione di dispositivi di vendor differenti. 

Steffen Ochsenreither, Responsabile Marketing del Gruppo di Sviluppo PROFIBUS PA, metterà a disposizione la sua profonda esperienza nel settore per mostrare come la corretta installazione e utilizzo di PROFIBUS siano in grado di garantire l'eccellenza operativa degli impianti.    
Al termine del convegno, Consorzio PNI sarà lieto di far ripercorrere ai propri ospiti la storia del volo in un museo unico in Europa. Una passeggiata nel parco, immersi nella bellezza e armonia, nei profumi e colori del Castello di San Pelagio e una visita al Museo dell'Aria, che dal 1980 racconta, facendo perno sull'impresa dannunziana, l'intera storia del volo. 

Un viaggio speciale, per chi ha voglia di lasciarsi trasportare da tecnologia, storia e innovazione.
Come di consueto, esperti ed operatori del settore saranno a disposizione per rispondere alle domande dei partecipanti ed approfondire i temi di interesse.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione, ed aperta a tutti gli interessati fino ad esaurimento posti. Per consultare il programma dettagliato ed iscriversi all’evento visitare il sito www.profi-bus.it.

             

Innovazione e formazione a SPS IPC Drives Italia, con PROFIBUS e PROFINET

Grandi novità quest’anno per quanto riguarda la partecipazione di Consorzio PNI (PROFIBUS Network Italia) a SPS IPC Drives Italia, dal 21 al 23 maggio prossimi a Parma.

Nei suoi 80 mq di stand (Pad.2 – Stand H.025), Consorzio PNI presenterà video tutorial e filmati proposti dagli associati, contenenti informazioni salienti sulle applicazioni e sulle novità PROFIBUS e PROFINET.
Inoltre, tutti i giorni alle h.11 e alle h.14.45 si alterneranno gli interventi di esperti di comunicazione industriale del mondo accademico che da anni affiancano il Consorzio nella sua promozione (agenda disponibile sul sito www.profi-bus.it). Paolo Scarfì, del Centro di Competenza di Genova illustrerà come “prevenire sia meglio che curare”: una corretta installazione e un cablaggio “a regola d’arte” sono di fondamentale importanza per evitare guasti e malfunzionamenti; il prof. Paolo Ferrari dell’Università di Brescia presenterà l’efficacia di PROFINET, dall’impianto completo al singolo dispositivo mentre la prof.ssa Micaela Caserza Magro dell’Università di Genova spiegherà come sia possibile stare al passo con la tecnologia, salvaguardando l’installato.

La prof.ssa Caserza Magro parteciperà inoltre alla tavola rotonda intitolata “Internet of Things e Tecnologie Wireless/Cloud Computing e Automazione” che avrà luogo alle h.10 del giorno 22 maggio (Pad.4 – Sala cioccolato) con un suo intervento relativo agli sviluppi di PROFINET verso la Cloud Automation.

Immancabile la presenza dei soci del Consorzio durante i tre giorni della manifestazione: Siemens, GE Intelligent Platforms, Hilscher, Phoenix Contact, Cavitec, Laumas,  C.S.M.T. Gestione e Genoa Fieldbus Competence Centre presenteranno la loro proposta tecnologica. Coloro che visiteranno l’area potranno quindi trovare tutte le informazioni di loro interesse, approfondire i temi legati alle tecnologie e alle proposte commerciali e formative del Consorzio. 

Per maggiori informazioni sui nuovi protocolli e le ultime innovazioni PROFIBUS e PROFINET è possibile incontrare Consorzio PNI allo stand di oppure visitare il sito www.profi-bus.it

                                                      

A Varese le tecnologie PROFIBUS & PROFINET prendono il volo

Dopo il successo della scorsa edizione, torna anche quest’anno l’appuntamento con il PROFIBUS & PROFINET Day, la giornata convegnistica organizzata da Consorzio PNI in programma il prossimo 17 aprile nell’emozionante Parco e Museo del Volo - Volandia, a pochi passi dall’aeroporto di Malpensa.

L’evento sarà volto ad approfondire i temi e le innovazioni delle tecnologie PROFIBUS & PROFINET sia per il settore manifatturiero che del processo; una giornata all’insegna di tecnologia ed innovazione, grazie agli interventi dei principali esperti di comunicazione industriale, di personalità di rilievo del mondo accademico e di illustri ospiti che presenteranno casi di successo. Tra questi, il Dott. Maurizio Brancaleoni, vice presidente di ANIMA-Confindustria e presidente di UNI Valvole Industriali, presenterà due casi significativi nel campo della difesa dell’ambiente e nella produzione di energia elettrica; l’Ing. Marco Vecchio, segretario AssoAutomazione-ANIE affronterà il tema del wireless nella comunicazione industriale; l’Ing. Giuseppe Galbiati, chief engineer di Mandelli Sistemi Spa, presenterà un’esperienza relativa all’applicazione di PROFIBUS DP ai centri di lavoro dell’azienda; l’Ing. Claudio Locatelli, voce autorevole di Italcementi Group, condividerà infine quanto sperimentato dalla sua azienda sull’utilità dei bus di campo per la produzione del cemento.

Al termine dei lavori, gli ospiti saranno imbarcati per un'emozionante visita al parco e museo dedicato al sogno del volo - Volandia, nell'area delle storiche Officine Aeronautiche Caproni. Un tuffo nella storia dell'aeronautica e dello spazio, per oltre 60.000 mq di archeologia industriale; la conclusione perfetta di una giornata all'insegna della tecnologia.

Come di consueto, esperti ed operatori del settore saranno a disposizione per rispondere alle domande dei partecipanti ed approfondire i temi di interesse.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione, ed aperta a tutti gli interessati fino ad esaurimento posti. Per consultare il programma dettagliato ed iscriversi all’evento visitare il sito www.profi-bus.it.

            

Perché FIAT ha scelto PROFINET? La risposta al PROFIBUS & PROFINET Day 2011

Dopo l’enorme successo della scorsa edizione, indicata da molti come “L’evento dell’anno nel mondo dell’automazione”, torna l’appuntamento con il PROFIBUS & PROFINET Day, la giornata convegnistica organizzata da Consorzio PNI in programma il prossimo 13 aprile nella splendida cornice di Palazzo Gambara, dimora storica della provincia di Brescia, a pochi chilometri dal lago di Garda.

La domanda è attualissima e il convegno sarà volto a rispondere a questa ed altri quesiti sui più diffusi protocolli di comunicazione industriale al mondo. Ad esempio:dopo tanti anni di impiego, PROFIBUS è ancora adeguato alle esigenze di oggi? Perché AIDA (l’associazione che raggruppa i maggiori costruttori di automobili tedeschi) ha richiesto lo sviluppo di PROFIenergy? Oppure, ancora: è vero che con PROFINET due PLC diversi possono gestire lo stesso dispositivo da campo? Cosa offre in più un’interfaccia IO Link rispetto a un semplice sensore on/off?

La nuova edizione dell’evento che da anni riunisce a Brescia i rappresentanti delle principali realtà aziendali del settore, vedrà la partecipazione di  FIAT come testimone d’eccezione delle potenzialità e dei possibili vantaggi ottenibili con l’adozione di PROFINET negli impianti industriali.

Al termine dei lavori, per il consueto momento celebrativo dell’apertura dell’anno congressuale, Consorzio PNI sarà lieto di offrire ai suoi ospiti una degustazione di vini di importanti etichette del territorio.

La partecipazione all’evento è gratuita, fino ad esaurimento posti, previa iscrizione su: www.profi-bus.it

Automazione efficiente:
ad Alessandria si parla di “energy saving” con Consorzio PNI

Per la tappa conclusiva di quest'anno, il Roadshow di Consorzio PNI propone una giornata unica, dedicata ad illustrare in modo completo ed approfondito come l’utilizzo di PROFIBUS e PROFINET consenta un reale miglioramento dell'efficienza dei sistemi di automazione e un contenimento del consumo energetico improduttivo.

Tra i temi della giornata, ampio spazio sarà dedicato al nuovo profilo PROFIenergy, grazie a cui è possibile ottenere un risparmio energetico pari all’80% di quanto normalmente impiegato nei periodi di shutdown degli impianti, senza dover installare hardware aggiuntivo. L’integrazione di funzioni mirate ad affrontare le problematiche di automazione legate all’energy saving, abilita infatti un utilizzo più flessibile degli impianti, permettendo all'utente di inserire e disinserire in modo automatico intere linee di produzione o loro porzioni durante pause di produzione e tempi improduttivi anche brevi.

Torna inoltre l’appuntamento con la tecnologia IO-Link, lo standard di comunicazione digitale a livello di sensori-attuatori mirato alla copertura della connessione dell’ultimo metro. Questa tecnologia, ancora poco diffusa in Italia, trova in questa giornata un momento di approfondimento unico, dove sarà possibile conoscere lo stato dell’arte e le soluzioni tecnologiche già disponibili.
Come sempre, esperti ed operatori del settore saranno a disposizione per rispondere alle domande dei partecipanti.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione, ed aperta a tutti gli interessati. Ai partecipanti sarà offerta una colazione di lavoro.

L’industria delle Acque e del Processo in scena a Bari, con il Roadshow di Consorzio PNI

Dopo la pausa estiva, il Roadshow di Consorzio PNI riprenderà da Bari il 22 settembre prossimo. L’evento, realizzato in collaborazione con CLUI EXERA e patrocinato da Anipla e AIS/ISA, riserverà una notevole attenzione alle soluzioni dedicate ai settori del Processo e del Trattamento delle Acque, coerentemente con le caratteristiche del territorio. In questa regione ha infatti sede il più grande acquedotto d'Europa, in grado di garantire l’approvvigionamento idrico della Puglia e di alcuni comuni di Campania, Molise e Basilicata.

Tra le numerose novità proposte durante il convegno vi sarà quindi anche il profilo PA v3.02, un profilo di recente standardizzazione e certificazione, specificamente studiato per rispondere al meglio alle esigenze di questi settori. PROFIBUS PA v3.02. sarà presto disponibile nei dispositivi di campo sul mercato e permetterà di semplificare l’integrazione di device durante il ciclo di vita di un impianto produttivo. Includerà inoltre una gestione semplificata delle versioni software dei dispositivi con un adeguamento automatico alle funzionalità delle versioni precedenti e un raggruppamento delle informazioni diagnostiche rispondente alle linee guida NAMOUR (NE107 – auto-monitoraggio e diagnostica dei dispositivi di campo).

Come d’abitudine, gli ospiti potranno approfondire i temi di loro interesse con gli esperti di Consorzio PNI ed incontrare i rappresentanti delle aziende consorziate presso l’area espositiva adiacente alla sala congressuale.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione, ed aperta a tutti gli interessati.

Profibus, Profinet e IO Link: 3 buoni motivi per essere a Vicenza

Il Roadshow di Consorzio PNI raggiungerà il prossimo 23 Giugno la città di Vicenza, per una giornata dedicata a tre tecnologie: non solo PROFIBUS e PROFINET, ma anche IO Link.

Vicenza è tra le province maggiormente industrializzate d’Italia, la terza per importanza nell’export dopo Milano e Torino. La sua capacità produttiva si esprime in ogni settore, ma tocca livelli di eccellenza in alcuni comparti, primo dei quali quello meccanico, con migliaia di aziende impegnate nella produzioni di macchine utensili per i più svariati settori produttivi, nell’elettromeccanica, nell’elettronica e nella subfornitura. Per questa ragione, i contenuti della giornata saranno particolarmente focalizzati sui temi del motion control e del manufacturing.

Come sperimentato a Bergamo, anche a Vicenza verrà dato spazio alla tecnologia IO Link, con un intervento formativo ed un’area espositiva dedicata che si affiancheranno a quelli tradizionalmente riservati alle tecnologie PROFIBUS e PROFINET. IO Link è un sistema di comunicazione digitale punto-punto mirato alla copertura dell’ultimo metro nella connessione verso sensori e attuatori: un’interfaccia intelligente, facilmente parametrizzabile che consente il controllo delle unità in campo direttamente dal sistema centrale.

In un’unica giornata sarà così possibile aggiornarsi in modo completo ad approfondito su tutti gli sviluppi tecnici e le possibili applicazioni delle tre tecnologie. La partecipazione all’evento è gratuita ed aperta a tutti gli interessati, previa registrazione, fino ad esaurimento posti.

Processo a Livorno, con Roadshow PNI

Dopo la grande attenzione riscossa dall’evento inaugurale al Kilometro Rosso di Bergamo, il Roadshow 2010 di Consorzio PNI sbarca nell’area di Livorno con una tappa interamente dedicata all’industria del processo.

Realizzata in collaborazione con CLUI EXERA, questa tappa sarà patrocinata da Anipla, AIS/ISA e con la promozione delle riviste Automazione Oggi, Automazione e Strumentazione e Fieldbus & Networks..

La scelta di dedicare la tappa livornese all’industria del processo è stata motivata dalla forte presenza nell’area circostante di società attive in questo campo, compresi grandi player come Solvay, Eni ed Enel. Si attende perciò una partecipazione fortemente qualificata che aumenterà l’importanza dell’evento, rendendolo non solo un momento di approfondimento ma anche un’interessante opportunità d’incontro tra diverse realtà aziendali.

L’appuntamento costituisce un’importantissima occasione di approfondimento sui miglioramenti dei processi produttivi ottenibili attraverso l’impiego delle tecnologie PROFIBUS e PROFINET per la comunicazione industriale, non solo in ambito automazione ma anche negli impianti per la trasformazione e la lavorazione delle materie prime.

 

PROFIBUS & PROFINET Day: Consorzio PNI raddoppia!

All’insegna del raddoppio l’edizione 2010 del PROFIBUS & PROFINET Day, l’evento di apertura della stagione convegnistica di Consorzio PNI, tenutosi lo scorso 14 aprile presso il Parco Scientifico Tecnologico “Kilometro Rosso” di Bergamo.

Un evento caratterizzato dall’ insolita ricorrenza del numero due: due sono state infatti le sale convegno utilizzate per le due sessioni parallele di presentazioni, scelta obbligata in virtù del gran numero di presenti, anch’esso raddoppiato rispetto a quello registrato durante l’edizione 2009. Un pubblico veramente nutrito, attratto dal parterre altamente qualificato di relatori, dalla notevole ricchezza dei contenuti e dalla presenza di numerose aziende “di punta” nell’utilizzo e sviluppo delle tecnologie PROFIBUS e PROFINET.

Il numero due ricorre ancora nella parte congressuale: due infatti sono stati gli esponenti delle organizzazioni internazionali presenti (Mr. Freitag, presidente dell’associazione PROFIBUS Network International e Mr. Gemke, responsabile marketing development di IO Link Consortium).

Due sono state anche le docenze universitarie, con il professor Ferrari dell’Università di Brescia e il professor Pinceti dell’Università di Genova che hanno gestito la parte formativa. Due anche le aziende ospiti, Italcementi ed Elettro Engineering, utilizzatrici delle tecnologie Profibus e Profinet, che hanno esposto la loro esperienza.

Infine, due le tematiche nuove introdotte: IO Link e WirelessHART (quest’ultima con il contributo dell’ing. Galimberti di Pepperl+Fuchs) presenti per la prima volta ad un PROFIBUS & PROFINET Day accanto alle evoluzioni di PROFIBUS e PROFINET, come PROFIBUS PA 3.02, PROFIEnergy, PROFISafe.

Anche sul fronte espositivo, interessante la creazione di un “IO Link” Corner, ovvero un’area espositiva dedicata alle proposte tecnologiche legate allo standard IO Link.

Il prossimo appuntamento con la tecnologia di comunicazione più diffusa al mondo è a Livorno, il prossimo 26 Maggio, e tratterà di comunicazione in ambito di Processo, con la co-partecipazione di CLUI Exera e con ospiti tra le aziende più importanti del territorio.

Nuove tecnologie e ospiti di prestigio:
PROFIBUS & PROFINET Day celebra i 15 anni di Consorzio PNI

Riparte ad aprile da Bergamo il nuovo ciclo di incontri promossi da Consorzio PNI per diffondere sempre più la conoscenza di PROFIBUS e PROFINET, presentando gli ultimi sviluppi tecnologici legati a questi due importantissimi standard di comunicazione industriale.

Alla stagione 2010 spetta il difficile compito di rinnovare il successo del Roadshow 2009, che ha toccato 5 città italiane, raggiungendo con  successo anche sedi dislocate come Potenza e radunando circa 400 partecipanti.

Come da tradizione, anche quest’anno verrà aperto dall’evento “PROFIBUS e PROFINET Day”, che avrà luogo mercoledì 14 aprile presso il Parco Scientifico Tecnologico “Kilometro Rosso” di Bergamo.

Centinaia gli esponenti del mondo industriale attesi per l'appuntamento "istituzionale" del Consorzio, che quest'anno affronterà i temi: PROFIBUS PA, PROFIEnergy, Wireless HART, I/O Link, diagnostica e funzionalità avanzate, integrazione della tecnologia PROFINET nei prodotti e applicabilità di PROFINET oggi. Prestigioso anche il gruppo di esperti del mondo accademico e dell’industria, italiani ed internazionali, che parteciperanno alla giornata per fornire informazioni ed aggiornamento su tutte le ultime  innovazioni legate a questi due protocolli.

L’organizzazione ha deciso di riproporre anche per il 2010 la modalità interattiva inaugurata con successo nel corso dello scorso anno. Il pubblico sarà quindi invitato a segnalare in fase di iscrizione i propri quesiti, cui verrà fornita risposta nel corso degli eventi. In questo modo, sarà possibile di mirare maggiormente i contenuti ai reali interessi della platea. La nuova formula, il carattere pragmatico degli interventi formativi e le numerose descrizioni di realizzazioni, hanno reso di immediata utilità per il pubblico questi convegni.

La partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione, ed aperta a tutti gli interessati.